Le Pezz

CONDIVIDERE E CREARE: "LE PEZZ"

Sono un disegnatore, sono un pittore, sono un fioraio, sono un creativo. Sono l'uomo che osserva le scelte dei suoi clienti dal laboratorio e quello che guarda dalla vetrina del suo negozio la città che vive.
Per creare bisogna condividere, bisogna imparare dagli altri, dal resto.
Oggi ho cominciato questa strada di condivisione e collaborazione con il progetto creativo "le pezz", nato dall'unione con Sara Camerlengo, che rappresenta nel mestiere un primo tentativo di collaborazione e nella vita le cuciture necessarie che abbiamo dato alla nostra relazione, rimescolando le forme ed i colori.
"Le pezz" - un nome che sembra un mix tra il nostro dialetto e un francesismo chic - sono idee che sposano spesso le mie composizioni. Sono bambole di pezza fatte a mano, nate dall’incontro tra praticità costruttiva, innata capacità stilistica, competenze su materiali differenti ma complementari.
Un progetto legato al concetto di riuso di oggetti e tessuti che spesso perdono dignità, perdono il loro reale e iniziale uso, vengono buttati e abbandonati ma poi salvati con una grafica dal sapore surreale e vintage, dagli echi culturali antichi. Bambole che richiamano allo stesso tempo motivi di attualità, come le capigliature, i baffi, i ruoli sociali, piccoli particolari che ricordano uno stile o un personaggio reale e usuale: il marinaio, il barista, l’amichetta, la baby Yoh e molti altri.
"Le pezz" rappresentano, ancora, quel tentativo di contrastare tutto quel mondo marcio che Sara ed io sentiamo girarci intorno, valorizzando il concetto più alto di riciclaggio.
Insieme speriamo che le buone energie e le buone intenzioni di chi, come noi, ha a cuore il proprio lavoro, possano contribuire al bisogno del nostro bel paese di risollevarsi. Da terra e con un fiore.